cose, vita vera

Vuoi prendere questo prodotto qui, che costa meno?

No.
Devi dire di no.
Magari non sempre, ma il più delle volte ricordati di dire proprio che “no no, voglio quello che costa di più, cazzo“.

Perché alla fine, il più delle volte, la qualità la paghi.

Ho preso le lenti a contatto. Prendo le mensili, ché risparmio e ché mi trovo anche meglio.  Mi dice: “vuole queste qua, che costano un poco meno e sono in offerta e quindi le faccio due conti e, si si, spende proprio la metà?
Vacca boia, penso, e “si si“.
Mi porto a casa lenti mensili per tre mesi e risparmio pure.
Comincio a metterle che è il primo del mese, oggi non siamo neanche a metà e ho dovuto buttarle. Secche, piegate, brutte.
Grazie al cazzo che costano la metà.
Durano meno della metà di quel che dovrebbero.

Che poi di solito uso quelle da soldi veri, che però mi regalano, e mi durano una volta e mezza la durata che dovrebbero durare. E non è perché sono tirchio, e siccome sono le lenti da soldi veri, le sfrutto oltremodo. Ti ho detto che me le regalano, potrei tranquillamente buttarle via senza troppi pensieri. Sono gratis.
Però siccome sono quelle da soldi veri, che non potrei permettermi di comprare in negozio, sono di conseguenza pure più buone. E non si seccano, e non si rovinano, e anche se le usi quei due tre giorni o una settimana di più, continuano a funzionare bene. Perché, il più delle volte, la qualità la paghi.

Io di solito comunque, quando pago coi soldi miei, prendo quello in mezzo. Tra il più caro e il meno caro.

Poi fai come vuoi.

Standard

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>