foto, vita vera

Strobo from scrap.

Per farti un impianto luci strobo from scrap, ti servono poche cose. E farlo è tutto sommato facile.
Noi lo abbiamo fatto per la notte del 31 di dicembre, e devo dire è venuta fuori una festa più che degna.

Ad ogni modo, per farti un impianto luci strobo from scrap ti serve:

  • Un magazzino dove il nonno di un tuo amico ci ha nascosto uno scatolone con su scritto strobo.
    Dentro lo scatolone, è importante, devono effettivamente esserci le lampade e tutto il necessario per farti un impianto luci strobo from scrap.
  • Un paio di ingegneri elettronici. Meglio se di potenza. Potenza quella che quantifica il trasferimento, la produzione e l’utilizzo dell’energia. (È definita operativamente come la variazione di lavoro nell’unità di tempo. Per dire.)
  • Un opificio.
  • Cose a caso di elettricità, rigorosamente fuori norma. Mammut, cosini per fare i collegamenti veloci, spelacavi, tester e abbondante nastro isolante.
  • Cose a caso di carpenteria. Pezzi di scarto di legno (noi abbiamo scelto il rovere), cordino, viti e viti autofilettanti, dadi, raganelle e simili. Una sega e un cacciavite.
    Se pensi di usare l’avvitatore elettrico non sei nessuno.
  • Uno che sappia fare una legatura a treppiede.
  • Una bottiglia di Campari, una di prosecco e una di seltz.
  • Bicchieri.

A noi sono servite circa quattro ore di lavoro, spalmate in due sere.
Ma se non ti ubriachi di spritz e stai un poco concentrato, capace che ci riesci anche in meno tempo, ma con meno divertimento.

 

Standard

Un pensierino su “Strobo from scrap.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>